Le policy di sicurezza informatica nel nuovo Regolamento Europeo sulla privacy

La sicurezza informatica è un elemento sempre più rilevante nell’ambito di aziende pubbliche e private, soprattutto in seguito alla maggior interconnessione dei sistemi ed il considerevole aumento dei servizi offerti attraverso la rete Internet.

Infatti, il proliferare e l’aumento del numero e della varietà dei dispositivi connessi alla rete, fa si che sia sempre più difficile avere una puntuale gestione della sicurezza  informatica anche a causa di un elevato flusso di dati continuamente crescente e spesso ingestibile sotto il profilo della protezione delle risorse e delle informazioni aziendali.

L’attuale generazione di cyber spionaggio – il cosiddetto hacker – rintraccia dati, informazioni e file cercando direttamente falle nei sistemi di sicurezza delle infrastrutture IT – ivi comprese le piattaforme Web (siti istituzionali, cloud, social network, ecc,) – mentre altri cyber-criminali si specializzano nella rivendita dei contatti e nei furti di identità.

Vi è poi il noto fenomeno del “ramsonware” dove intere reti di computer e periferiche di memorizzazione vengono prese letteralmente in ostaggio con perdita di dati in caso del mancato pagamento di un riscatto.

Quindi, i titolari e i responsabili del trattamento nonché gli amministratori di sistema, sotto la cui responsabilità ricadono abitualmente le problematiche di sicurezza, si trovano anche in virtù dei dettati della normativa privacy alla protezione delle informazioni custodite all’interno dei sistemi e a verificare di conseguenza il corretto utilizzo degli apparati in uso agli utenti finali.

Si tratta di quelle misure adeguate definite nell’art. 32 del Regolamento U.E. 27 aprile 2016 n.679 anche se non meglio precisate sul piano tecnico.

In questo panorama, pur se non espressamente previste, già da tempo le organizzazioni hanno adottato delle normative interne –  comunemente denominate policy di sicurezza informatica  o security policy – che indicano le misure organizzative e quali comportamenti debbano essere tenuti da dipendenti e collaboratori per contrastare i rischi informatici.

https://www.ictsecuritymagazine.com/articoli/le-policy-sicurezza-informatica-nel-regolamento-europeo-sulla-privacy/

Nessun commento ancora

Lascia un commento